Achillea - proprietà e applicazione in giardino

L'achillea è una pianta perenne che cresce comunemente su campi e terre desolate, considerata da molti un'erbaccia fastidiosa. Per il giardiniere, invece, l'achillea può essere un vero tesoro. Vale la pena apprezzare le proprietà curative dell'achillea e utilizzarla anche per preparare preparati contro malattie delle piante e parassiti. L'uso dell'achillea in giardino può essere molto ampio: dalla semina per proteggere le piante dagli agenti patogeni, alla coltivazione per scopi ornamentali. Guarda quali possibilità offre questa straordinaria erba!

achillea

Achillea ( Achillea millefolium )

Foto AnRo0002, licenza CCO, Wikimedia Commons

Achillea - descrizione

Achillea ( Achillea millefolium ) è una specie della famiglia delle Asteraceae. Può essere una pianta perenne o assumere la forma di un semi-arbusto alto 50-80 cm. Gli steli rigidi sono ricoperti da numerose foglie pennate lanceolate, ei fiori sono raccolti in infiorescenze umbellate che compaiono alla sommità del germoglio. La pianta fiorisce bianca o rosa da giugno a ottobre. Ci sono anche varietà da giardino di achillea con fiori arancioni, rossi, ciliegi e viola.

Achillea del giardino.  Varietà decorative di achillea e coltivazione in giardinoAchillea del giardino. Varietà decorative di achillea e coltivazione in giardino

Achillea achillea sono semplicemente varietà coltivate di achillea, destinate alla coltivazione nei giardini. Queste piante hanno numerosi valori ornamentali, fiori colorati e sono più adatte alla coltivazione. Incontra le più belle varietà ornamentali di achillea e guarda tu stesso quanto è facile coltivare achillea in giardino! Di Più...

Essendo una pianta espansiva che cresce intensamente dai rizomi sotterranei, l'achillea è comunemente considerata un'erbaccia. In orticoltura , erbicidi selettivi come Mniszek 540 SL vengono utilizzati per controllare l'achillea sui prati , che distruggono le erbacce dicotiledoni senza danneggiare il prato stesso.

Prima di passare a un diserbante, però, vale la pena considerare se sia meglio raccogliere la achillea come materia prima erboristica e, sfruttandone le preziose proprietà curative, oppure utilizzarla per la produzione di macerati ecologici per malattie delle piante e parassiti.

Come raccogliere l'erba achillea?

Come materiale erboristico , vengono raccolte sia le foglie che i fiori dell'achillea , tagliando le piante a 10 cm dal suolo durante il periodo di fioritura, da giugno a settembre. È meglio tagliare le piante da posizioni ben soleggiate, perché contengono gli oli più essenziali. Per l'essiccazione, il materiale raccolto viene steso in uno strato sottile e asciugato in un luogo ombreggiato e arioso. Anche la materia prima achillea viene essiccata in forno fino a 35 ° C. L'erba essiccata dovrebbe essere protetta dalla luce.

Prima di discutere le possibilità di utilizzare l'erba achillea, vale la pena sapere che potrebbe essere una pianta allergenica per chi soffre di allergie. Fortunatamente, le allergie achillea sono piuttosto rare.

achillea

Achillea ( Achillea millefolium )

Foto pixabay.com

Achillea - proprietà curative

L'Achillea è ricca di oli essenziali con proprietà batteriostatiche (azulene, cineolo, borneolo). Contiene anche colina, composti flavonoidi, amarezza, tannini, vitamina C e sali minerali (principalmente zinco e magnesio). Questi composti hanno influenzato le preziose proprietà curative dell'achillea .

Nella medicina naturale, l' achillea viene utilizzata nel trattamento di disturbi gastrointestinali, mancanza di appetito, flatulenza e crampi intestinali, indigestione e ulcera peptica. A tale scopo vengono utilizzati infusi di achillea e succo appena spremuto. Esternamente, l'achillea viene talvolta utilizzata per alleviare l'infiammazione della pelle e delle mucose e sotto forma di impacchi come mezzo per accelerare la guarigione delle ferite.

L'Achillea può essere utilizzata anche in cucina come aggiunta a salse e zuppe. Vengono utilizzate le sue foglie giovani, caratterizzate da un sapore amaro e piccante.

Da segnalare anche l' uso dell'achillea nei cosmetici , dove l'estratto di achillea viene aggiunto a maschere lenitive e rigeneranti, creme e lozioni per il viso.

Noi giardinieri, tuttavia, siamo probabilmente più interessati all'utilità di questa pianta in giardino.

Achillea - applicazione in giardino

L'achillea può essere utilizzata in molti modi in giardino. Recentemente, le varietà decorative di achillea che vengono piantate nelle aiuole sono sempre più apprezzate . Vale la pena farlo, perché la achillea che cresce in prossimità di altre piante aumenta la loro resistenza alle malattie. Per la materia prima a base di erbe, la achillea dovrebbe essere coltivata in un orto , dove ha anche un effetto positivo sull'aroma di altre erbe. L'aggiunta di foglie di achillea al compost è un modo per accelerare il processo di compostaggio.

Possiamo anche preparare prodotti fitosanitari ecologici da achillea - estratto, decotto e infuso.

Estratto di achillea - 1 kg di erba fresca o 100 g di achillea essiccata viene versato con 10 litri di acqua e lasciato per 24 ore. Quindi filtriamo attraverso un doppio strato di garza e diluiamo con acqua in un rapporto di 1:10. Spruzziamo piante contro malattie come l'oidio, il marciume bruno delle fosse di pietra, le macchie delle foglie, l'arricciatura delle foglie di pesca. Viene utilizzato preventivamente dall'inizio della fase di fioritura degli alberi da frutto e dopo aver osservato i sintomi della malattia. L'estratto deve essere utilizzato immediatamente dopo la preparazione.

Decotto di achillea - versare 1 kg di achillea fresca o 100 g di piante di achillea essiccate con 10 litri di acqua e lasciare riposare per 24 ore (fino ad allora, facciamo tutto come nel caso dell'estratto), quindi cuocere per 30 minuti. La cottura permette di conservare il brodo in barattoli chiusi fino a 3 mesi (è necessario chiudere i barattoli quando il brodo è caldo). Un decotto di achillea può essere utilizzato contro i parassiti degli alberi da frutto e delle verdure brassiche. Lo combattiamo contro afidi, mieli, larve di cimici, bruchi che mangiano foglie (bruchi di mangiatori di foglie, bruchi di cavoli e falene crocifere nella coltivazione delle crocifere).

Infuso di achillea - 1 kg di achillea fresca o 100 g di erba di achillea essiccata viene versato con 5 litri di acqua calda e lasciato per 12 ore. Usiamo lo stesso del decotto di achillea.