Panche da giardino in legno, pietra e metallo

Il giardino non riguarda solo le piante che coltiviamo e ammiriamo. Vale anche la pena avere un posto dove sedersi, rilassarsi e respirare dopo che il lavoro è finito, che è semplicemente un angolo di riposo. Su cosa sedersi? Ecco le nostre idee per panchine e sedute da giardino: comode, solide ed estetiche.

panca da giardino in legno

Panca da giardino in legno

Quale panchina scegliere per il giardino?

Le panchine da giardino possono essere realizzate in vari materiali come legno, vimini, metallo, ghisa o pietra. Il materiale con cui è realizzata la panchina dovrebbe essere adattato alla natura del giardino e ad altri elementi di piccola architettura presenti nel giardino. I materiali sopra menzionati di solito si adattano bene alla maggior parte degli spazi del giardino e si armonizzano bene con il verde delle piante, il che non si può dire delle panchine e degli altri mobili da giardino in plastica. Sebbene questi ultimi siano solitamente i più economici, leggeri e abbastanza pratici, vengono scelti dove i mobili da giardino vengono spesso spostati, spostati o piegati.

Tra i mobili da giardino realizzati con materiali naturali, le panchine da giardino in legno sono le più apprezzate . Questo materiale inoltre isola abbastanza bene sia dal freddo che dal caldo ed è piacevole al tatto. Con il legno si possono realizzare panche traforate, da pioli singoli, molto leggere e facili da spostare, oppure più solide da assi larghe e più spesse.

La durata di una panca in legno è in gran parte determinata dal tipo di legno di cui è fatta e dal modo in cui viene mantenuta. Puoi scegliere legno domestico più economico (pino, abete rosso, quercia, faggio) o legno esotico più resistente ma anche più costoso (il teak è il più pregiato). Soprattutto però ricordiamoci di non scegliere tavole in resina per la costruzione di panchine, perché in estate, a temperature più elevate, possono rilasciare resina che distruggerà i nostri vestiti. A seconda del tipo di legno selezionato, è necessario scegliere il modo giusto per proteggerlo: oliatura, impregnazione o verniciatura. Nel caso del legno esotico, l'oliatura è sufficiente per preservare la struttura naturale e piacevole al tatto delle superfici in legno.

panca da giardino in metallo

Panca da giardino in metallo

Un altro materiale di origine naturale è il vimini. Le panchine da giardino in vimini , proprio come quelle in legno, si adattano bene al verde delle piante. Sono anche leggeri e facili da trasportare. Tuttavia, il vimini non è un materiale durevole e sicuramente non ci servirà per molti anni. Si deteriora rapidamente sotto l'influenza di fattori atmosferici: esposizione alla luce solare e all'umidità. Ecco perché le panchine in vimini funzionano bene principalmente su terrazze coperte e dove i mobili vengono spostati e nascosti di notte. Sono perfetti per allestimenti rustici e giardini di campagna, dove un mobile delicato completerà un'elegante composizione vegetale.

Per giardini romantici si adattano stilisticamente le panchine in metallo o ghisa , preferibilmente decorate. Stanno benissimo circondati da rose meravigliosamente fiorite. Ricorda solo che di tanto in tanto il metallo necessita di pulizia e protezione con una vernice adeguata.

Le panchine possono anche essere realizzate in pietra o sua imitazione (calcestruzzo prefabbricato). Di solito sono strutture pesanti e monumentali. Sono estremamente resistenti e si integrano perfettamente con i paesaggi naturali del giardino. Tuttavia, vale la pena ricordare che le superfici dei sedili in pietra sono fredde, quindi richiedono una coperta o un cuscino. Una soluzione interessante a questo problema è quella di posare la tavola su basi di pietra, ottenendo una seduta dalla combinazione di questi due materiali.

panchina da giardino in pietra

Panca da giardino in pietra

Quale panchina da giardino sarà la più comoda?

Le più facili da fare da soli sono le panchine senza schienale, ma sfortunatamente non puoi sederti troppo a lungo. Pertanto, una panchina senza schienale funzionerà solo nei luoghi di transizione. Può anche essere appoggiato contro un muro, contro il quale la persona seduta sulla panchina potrà appoggiarsi. Affinché una tale panca sia comoda, il sedile deve essere ad un'altezza di circa 40 cm e la sua larghezza deve essere di 25-35 cm.

Le panche con schienale sono molto più comode. Quando si costruisce una panchina del genere, dobbiamo ricordare che la larghezza del sedile dovrebbe essere leggermente più grande, ad es. 35-45 cm, e l'altezza dello schienale dovrebbe raggiungere la metà della schiena.

Dove mettere una panchina da giardino?

Per una piacevole seduta sulla panchina del giardino , vale la pena considerare dove lo posizioneremo. Prima di tutto, dovrebbe essere un luogo tranquillo, riparato dal vento e dal sole eccessivo. È bello se puoi osservare la maggior parte del giardino dalla panchina, in modo che una vista interessante si disponga davanti ai tuoi occhi. A sua volta, lo spazio sul retro della panchina non dovrebbe essere vuoto. Dietro la panchina possono esserci cespugli densi, una siepe, può anche stare contro il muro dell'edificio o del gazebo. Se ci sono lunghi sentieri o vicoli che attraversano il giardino, è possibile posizionare una panchina alla fine di tale vicolo, grazie alla quale il percorso porterà a una determinata destinazione.

Il profumo delicato dei fiori o l'aroma delle erbe possono favorire il riposo su una panchina. Evitare comunque la vicinanza di piante spinose, fiori con odore troppo intenso e soffocante, alberi e arbusti che spargono frutti, perché i dintorni della panchina e la panchina stessa possono facilmente sporcarsi.

Indipendentemente dal materiale di cui è fatta, ogni panca da giardino deve essere stabile , in nessun caso dovrebbe oscillare. Di solito le sue gambe dovrebbero essere fissate in modo permanente, il che richiede una fondazione sotto la panca. Le panche in legno possono essere posizionate anche su lastre di cemento mascherate con ghiaia. Grazie a ciò, le gambe in legno della panca non affonderanno nel terreno e quindi saranno meno esposte alla penetrazione di umidità e funghi.