Dipladenia, Mandevilla: coltivazione, riproduzione, svernamento, malattie

Dipladenia o Mandevilla è una pianta rampicante ornamentale con bellissimi fiori e foglie lucide. La Dipladenia può essere coltivata indoor, sui terrazzi o nei giardini d'inverno. Prendersi cura di questa pianta non è difficile, devi solo ricordare alcune regole importanti. Scopri di quale substrato ha bisogno, quanto spesso deve essere annaffiato e quando deve essere propagato. Ecco tutto ciò che devi sapere sulla crescita della dipladenia.

dipladenia, mandevilla

Dipladenia, Mandevilla

Dipladenia, Mandevilla - descrizione

La Dipladenia , nota anche come Mandevilla , è una pianta rampicante tropicale, originaria principalmente del Brasile. Appartiene alla famiglia delle Apocynaceae toinaceae. La Dipladenia ha foglie lunghe, verde scuro e cime lucide che forniscono un buon contrasto con i grandi fiori. I fiori sono a forma di imbuto, di circa 7 cm di diametro, di colore da rosa a bianco. Se curata adeguatamente, la Dipladenia fiorisce a lungo, da maggio a novembre, con un unico fiore che durerà 2-4 settimane.

Vale la pena sapere che la Dipladenia, e più specificamente la Mandevilla atroviolacea, proviene da una serie di varietà Sundaville molto popolari che stanno benissimo in contenitori su terrazze e balconi. Il Sundaville Group è attualmente la varietà più alla moda del genere Dipladenia.

SundavilleSundaville: coltivazione, cura, riproduzione, svernamento

Sundaville è una pianta da balcone-terrazzo alla moda ed estremamente attraente. Il suo più grande vantaggio è la fioritura lunga e abbondante. Lo svantaggio è la mancanza di resistenza al gelo. Scopri di più sulla coltivazione, cura e propagazione di questo rampicante. Scopri quanto può essere bello Sundaville sulla tua terrazza o balcone. Questi sono i segreti per coltivare Sundaville. Di Più...

La riproduzione della dipladenia

La riproduzione della dipladenia viene effettuata solo vegetativamente, tramite talea di germogli. Le talee sono prese da germogli maturi, dovrebbero avere 1-2 nodi con foglie. La piantina dovrebbe essere alta circa 3,5 cm in totale. Quindi la parte inferiore della piantina viene immersa in un recipiente con acqua per 24 ore per accelerare la fuoriuscita del succo di latte. Dopo averlo tolto dall'acqua, la piantina viene immersa nella pianta radicale e posta nel substrato.

Il miglior substrato per la Dipladenia è la torba con perlite o torba e sabbia mescolate in un rapporto 3: 1. Durante la semina, ricorda che la temperatura del substrato dovrebbe essere di 22-25 ° C, se è inferiore, le talee di Dipladenia non attecchiranno. Le talee impiegano 5-7 settimane per mettere radici. È meglio piantare da gennaio a marzo, grazie al quale avremo piante mature e fiorite all'inizio dell'estate (a giugno).

L'ulteriore coltivazione della Dipladenia prevede il trapianto in vasi più grandi. Quando le piantine hanno formato la prima nuova coppia di foglie, vanno trapiantate 2-4 pezzi in vasi del diametro di 8-10 cm, riempiti con lo stesso substrato fresco. Dopo che le radici sono cresciute nel terreno, trapiantare il giovane Dipladen in vasi più grandi, di 12 cm di diametro, riempiti con un rapporto 2: 1 di torba e terriccio. Quando le piante crescono di nuovo, possono essere poste nei vasi bersaglio in cui vogliamo far crescere la Dipladenia.

Importante! Quando si trapianta la dipladenia, le radici non devono essere tagliate perché poi marciscono molto facilmente.

Dipladenia - coltivazione, requisiti

Temperatura

Se vogliamo garantire le migliori condizioni di crescita possibili per la Dipladenia, è necessario garantire un'elevata temperatura dell'aria, da maggio all'autunno di 20 ° C e oltre. In inverno, la temperatura si riduce a 15-18 ° C.

Irrigazione e idratazione

La dipladenia non ama troppa umidità nel substrato nel vaso. Pertanto, non dovrebbe essere annaffiato troppo spesso e abbondantemente. Tuttavia, vale la pena ricordare che l'aria umida favorisce la formazione di boccioli di fiori, quindi spesso cospargere la pianta con acqua dolce.

Potatura

Il giovane Mandeville , ancora in crescita vigorosa, può essere potato per spargerle, questo trattamento può essere fatto una sola volta, preferibilmente all'inizio della primavera.

Avvertimento! Il taglio e altre procedure di cura della dipladenia devono essere eseguite con guanti protettivi e, dopo aver terminato il lavoro, lavarsi accuratamente le mani, poiché il succo di dipladenia bianca irrita la pelle.

Fecondazione

Da aprile le piante dovrebbero essere alimentate ogni 10-14 giorni con un fertilizzante composto a ridotto contenuto di calcio.

Esagerazione

Le piante mature dovrebbero essere trapiantate una volta all'anno in primavera. Non dimentichiamo che la Dipladenia è un rampicante e quindi necessita di un forte supporto. Il pH del substrato in cui trapiantiamo la pianta dovrebbe essere compreso tra 6,0 e 6,5.

Dipladenia svernante

La corretta coltivazione della dipladenia richiede un periodo dormiente per la pianta. Questa volta è a gennaio e febbraio. Dovresti quindi spostare la pianta in una stanza con una temperatura inferiore di 12-15 ° C. Durante il periodo di inattività, l'irrigazione dovrebbe essere limitata.

In inverno la temperatura nella stanza non può scendere sotto i 7 ° C, quindi la dipladenia non può essere ibernata all'aperto. Una fresca aranciera o un giardino d'inverno sarà la cosa migliore.

Malattie della dipladenia

Quando si coltiva la dipladenia, bisogna tenere conto che questa pianta non è evitata dalle malattie delle piante in vaso, sia fisiologiche che infettive.

Tra le malattie fisiologiche, la più comune è l' ingiallimento delle foglie di dipladenia . Si manifesta con l'ingiallimento della lamina fogliare dai bordi o dalle punte delle foglie. Le foglie possono cadere nel tempo. La causa di questi disturbi è la carenza di acqua o azoto. Per prevenirli, è necessario prestare attenzione a concimare correttamente la dipladenia e non lasciare che la pianta si asciughi.

L'imbrunimento o l'imbrunimento delle foglie di dipladenia , il marciume dei germogli e l'inibizione della crescita delle piante possono indicare rizoctonio o marciume della dipladenia. In entrambi i casi, le piante infette devono essere scartate e quelle sane che crescono nelle vicinanze devono essere irrorate con fungicidi.

Sulle foglie possono apparire macchie rotonde, leggermente infossate, inizialmente marroni e poi ingrigite. I grappoli a forma di anello di sporulazione dei funghi sono visibili sul lato inferiore delle foglie all'interno delle macchie. Tali sintomi sono indicativi di dipladenia ringpot . D'altra parte, macchie rotonde, da biancastre a ingrigite sui fiori di dipladenia possono indicare un'infezione da muffa grigia sui fiori di dipladenia . In una fase successiva, la necrosi si sposta nella parte superiore dei germogli e progredisce verso il basso. Per queste due malattie, le piante infette possono essere curate spruzzando con fungicidi appropriati.

I parassiti delle piante d'appartamento possono anche verificarsi sui dipladio. I Dipladen sono particolarmente sensibili a squame, cocciniglie e acari. Tutti questi parassiti possono essere combattuti con insetticidi.